Caos totale in Red Bull, scoppia l’ira di Verstappen

Non è un momento semplice in casa Red Bull. La scuderia austriaca è alle prese con una situazione difficile, è nata una nuova polemica.

Il Mondiale di Formula Uno è entrato nel vivo e c’è una grande lotta al vertice. Il campione del mondo Max Verstappen vive delle difficoltà impreviste, la Red Bull appare in leggero declino e negli ultimi Gran Premi la Ferrari e la McLaren hanno evidenziato una grossa crescita.

Verstappen infuriato con la Red Bull
Red Bull, esplode l’ira di Verstappen (Lapresse) Milanlive

Anche a Montecarlo la Red Bull è apparsa in crisi, a partire dalle qualifiche fino al Gran Premio dove ‘Super Max’ non è andato oltre il sesto posto. Una situazione sicuramente inedita per il campione del mondo e la scuderia austriaca deve fare i conti con diversi grattacapi, dentro e fuori il circuito da gara.

Il caso Horner ha complicato le cose e negli ultimi mesi si è addirittura parlato di un possibile addio di Verstappen, la Mercedes farebbe ‘carte false’ per convincere il pilota e le ultime notizie non sono incoraggianti. Verstappen sarebbe infastidito da diverse cose e in particolare non gradirebbe una determinata situazione.

Secondo quanto riporta F1-Insider Max Verstappen sarebbe turbato dal fatto che il simulatore Red Bull restituisce numeri e in generale dati errati, ciò avviene da oltre due anni. Un dettaglio che prima, visto la superiorità della Red Bull, appariva indifferente ma ora non è più cosi. Verstappen è infuriato, ancora un problema e un rapporto con la Red Bull ai minimi termini.

Red Bull-Verstappen, le ultime sul pilota

I rapporti tra la Red Bull e Verstappen non sono dei migliori e il fatto che i meccanici Red Bull neghino l’evidenza su questa cosa è un nuovo problema. Verstappen non ne può più, il rapporto con Horner è sempre più deteriorato e Toto Wolff con la Mercedes monitora la situazione.

Red Bull - Verstappen, è caos totale
Verstappen ai ferri corti con la Red Bull (Lapresse) Milanlive

Durante il GP di Montecarlo Horner ha sottolineato l’errore di Verstappen mentre è rimasto in silenzio sugli ultimi risultati scadenti di Sergio Perez. La Red Bull è divisa in due parti, da un lato Marko e il team di Verstappen e dall’altro il Team Principal Horner, appoggiato comunque dalla scuderia.

Insomma un vero e proprio caos in casa Red Bull e una situazione non fa bene al team, un clima negativo che probabilmente contribuisce a risultati cosi scadenti, rispetto allo storico Red Bull. Ora i prossimi Gran Premi saranno decisivi e sia il team e soprattutto Verstappen attendono una reazione immediata. La Ferrari osserva e Leclerc non è cosi distante in classifica. 

Impostazioni privacy