Delusione dopo la gioia: domenica amara per Camarda e il Milan

Una giornata non felice per i colori rossoneri: dopo la soddisfazione per la firma e l’Europeo U17 vinto per Camarda, una domenica amara

Nei giorni scorsi il Milan finalizzato un obiettivo importante: far siglare a Francesco Camarda il suo primo contratto da professionista. Accordo valido fino a giugno 2027 e, almeno per il momento, blindato uno dei giovani più promettenti del calcio italiano.

Camarda-Milan, oggi delusione: cosa è successo
Giornata amara per Francesco Camarda e il Milan (foto AC Milan) – MilanLive.it

Il talento dell’attaccante 16enne è stato confermato non solo nel corso della stagione con la Primavera rossonera, ma anche all’Europeo Under 17. La nazionale azzurra ha vinto la competizione e nella finale contro il Portogallo vinta 3-0 c’è stata la doppietta di Camarda. Avergli fatto firmare il nuovo contratto è stato un ottimo colpo da parte della dirigenza, che ha accettato di versargli uno stipendio non molto inferiore al milione di euro annuale.

Camarda-Milan: cosa è successo oggi

La stagione di Camarda non era finita con l’Europeo, il Milan ha voluto utilizzarlo nella partita di andata dei Quarti di finale Scudetto Under 17 contro la Roma. Nella formazione titolare lui e altri due Primavera promettenti classe 2007 come Emanuele Sala e Mattia Liberali. Però c’è stata una batosta.

Camarda-Milan, oggi delusione: cosa è successo
Giornata amara per Francesco Camarda e il Milan (LaPresse) – MilanLive.it

Infatti, i giallorossi hanno avuto la meglio imponendosi per 5-1 nel match disputato sul campo Agostino Di Bartolomei. Dopo 20 minuti risultato già di 3-0 e primo tempo concluso 4-0 per la squadra di casa. Proprio Camarda ha accorciato le distanze all’87 su calcio di rigore, ma al 95′ Sugamele ha siglato il suo secondo gol di giornata.

Una grossa delusione per il Milan Under 17, che ha concluso il gruppo B da leader della classifica con ben 13 punti di vantaggio sull’Inter e non pensava di essere travolto dalla Roma. C’è ancora la partita di ritorno, in programma giovedì 13 giugno, però la qualificazione dei ragazzi di Giovanni Renna è fortemente compromessa. Servirebbe un’impresa clamorosa per ribaltare la situazione. Se impresa non dovesse essere, comunque è importante reagire e mettere in campo una prestazione da squadra. Purtroppo, nel match d’andata è andato tutto storto.

La giornata poi non era finita per Camarda e altri sette connazionali oggi in campo che hanno fatto parte dell’Italia Under 17 vincente all’Europeo. Sono andati allo stadio Carlo Castellani di Empoli per una passerella d’onore prima della partita della nazionale maggiore italiana contro la Bosnia-Erzegovina. Previsto anche un giro di campo durante l’intervallo per ricevere ulteriori applausi dai tifosi presenti.

Impostazioni privacy