Milan, rivoluzione ‘italiana’ a centrocampo: piacciono Bertolacci, Cigarini e Baselli

Luca Cigarini
Luca Cigarini

Il Milan del 2015 potrebbe cambiare strategia a centrocampo; lo scrive Tuttosport che accosta le nuove idee tattiche di Inzaghi con quelle del maestro Carlo Ancelotti, che nel suo periodo rossonero trasformò un trequartista come Andrea Pirlo in un regista difensivo fondamentale per il suo credo calcistico. Inzaghi vuole imitarlo, scovando un centrocampista di costruzione e qualità e piazzandolo davanti alla sua difesa.

 

Non più un mediano alla De Jong dunque, vista anche la possibilità di vederlo a giugno lontano da Milanello. Oltre all’obiettivo dichiarato Marcelo Brozovic, mediano completo e qualitativamente abile della Dinamo Zagabria, il club rossonero sta pensando ad una rivoluzione tutta italiana: sul taccuino di Galliani sono presenti i nomi del genoano Andrea Bertolacci, classica mezzala che potrebbe alternarsi a Bonaventura in quel ruolo, poi i due giovani registi dell’Atalanta Luca Cigarini e Daniele Baselli. L’idea è quella di puntare su uno di loro per impostare un nuovo 4-3-3 più tecnico ed ‘ancelottiano’.

 

Redazione MilanLive.it