Alessio Cerci (Getty Images)
Alessio Cerci (Getty Images)

L’uomo giusto per la Champions ha detto sì; Alessio Cerci nel primo pomeriggio di ieri, poco prima che fosse sera alle Maldive dove si trova in vacanza, ha accettato la proposta del Milan. Ha pensato abbastanza al bivio di carriera davanti a cui era stato posto, accettare i rossoneri o impuntarsi per preferire l’Inter e rischiare di mettersi contro l’Atletico, la sua società attuale. La Gazzetta Sportiva di oggi fa il resoconto della giornata decisiva per la trattativa.

 

Sarà tutto ufficiale dal 5 gennaio, giorno di apertura del calciomercato invernale, ma l’affare è praticamente fatto. Lo si è capito ieri quando il Chelsea ha ufficializzato sul suo sito web il passaggio a titolo definitivo di Torres al Milan, mossa che permetterà ai rossoneri di cederlo direttamente all’Atletico. Lo spagnolo è atteso a Madrid per visite e firma il prossimo 30 dicembre, mentre Cerci sbarcherà a Milanello il 1 gennaio, e sarà presentato a stampa e tifosi il giorno successivo.

 

Il Milan dunque vince il derby di mercato e si assicura un elemento di spessore per l’attacco, un esterno offensivo seguito a lungo anche in estate, ideale in questo momento per sopperire anche all’assenza di Honda, impegnato per un mese abbondante in Coppa d’Asia. Il 2015 del Milan comincia subito con una svolta, chissà in odor di Champions.

 

Redazione MilanLive.it