Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (Getty Images)

Una visita frizzante, positiva e addirittura impreziosita da qualche coro da stadio; la prima apparizione annuale di Silvio Berlusconi a Milanello avviene di sabato, ma è come se fosse il classico venerdì dedicato alla sua squadra. Mai così ottimista e attivo il Cavaliere, che ha subito indicato la strada per il 2015: “Abbiamo una rosa competitiva senza bisogno di modificarla ulteriormente, puntiamo al terzo posto e alla vittoria in Coppa Italia, sono obiettivi fattibili per noi“.

 

Come scrive oggi la Gazzetta Sportiva, Berlusconi non risparmia complimenti anche per l’ultimo arrivato, quel Cerci inseguito da tempo dal suo club: “Sono contento per il suo arrivo, è un ottimo calciatore che seguivamo da almeno tre anni. Mi ha promesso che si taglierà la barba per il suo esordio“. Cerci è stato accolto da uno spiritoso ‘hip-hip hurrà’ incitato proprio dal presidente rossonero.

 

Infine la speranza di un nuovo anno nettamente migliore dell’ultimo, che ha regalato ben poche gioie alla piazza milanista: “Dobbiamo giocare con voglia e grinta, contro tutte le avversarie. Con la rosa che abbiamo potremo toglierci delle soddisfazioni. Il 2015 sarà l’anno del Milan, saramo la squadra migliore in Italia“.

 

Redazione MilanLive.it