Stephane Mbia e Isco (Getty Images)
Stephane Mbia e Isco (Getty Images)

Un vecchio obiettivo di Milan e Inter torna in auge con l’avvicinarsi della sessione estiva di calciomercato. Le due squadre milanesi, reduci da un campionato sotto le aspettative e con il rischio che nessuna delle due ottenga a fine stagione la qualificazione alle competizioni europee, stanno cominciando a ragionare sui prossimi colpi, dovendo fare i conti con i ‘rossi’ in bilancio e le regressioni economiche degli ultimi anni.

 

Ecco perché, secondo Gazzetta.it,  i due club all’ombra della Madonnina sembrano aspirare ad un obiettivo low-cost, anzi addirittura a parametro zero, per rinforzare il centrocampo. Si tratta di Stephane M’Bia, mediano camerunese classe ’86 in scadenza di contratto a giugno con il Siviglia. Il coriaceo centrocampista africano già era stato accostato a Milan e Inter lo scorso anno, prima di essere riconfermato per un’altra stagione dagli andalusi.

 

L’Inter tiene caldo il nome di M’Bia se dovesse fallire l’assalto a Yaya Touré, obiettivo numero uno per la metà campo, viste anche le caratteristiche simili tra i due calciatori. Il Milan invece avrebbe due vantaggi nel puntare sul 28enne centrocampista: sarebbe un colpo a zero euro in un reparto che rischia di essere letteralmente spolpato a fine campionato tra cessioni e scadenza di contratto e inoltre sarebbe un traino per arrivare al tecnico basco Unai Emery, uno degli obiettivi per il dopo-Inzaghi. L’attuale allenatore del Siviglia è un grande estimatore proprio di M’Bia.

 

Redazione MilanLive.it