Filippo Inzaghi (Getty Images)
Filippo Inzaghi (Getty Images)

Il futuro di Filippo Inzaghi è ancora tutto da scrivere. La sua permanenza sulla panchina del Milan è molto complicata, sia a causa del fallimento di questa stagione sulla panchina rossonera e sia perché ormai Silvio Berlusconi non sembra più riporre fiducia in lui. Il Presidente di recente gli ha lanciato qualche frecciatina che fa tutt’altro che presagire una continuazione del rapporto per un altro anno. Mancano due giornate alla fine del campionato e la squadra non lotta per alcun obiettivo, è undicesima e al massimo può ambire a rientrare nella top 10. Desolante.

 

Quale potrebbe essere il futuro di Inzaghi se dovesse lasciare il Milan? Secondo quanto rivelato da Sportmediaset, Pippo avrebbe già fatto dei sondaggi con 3 club al fine di verificare la possibilità eventuale di sedersi sulla loro panchina. La prima opzione è il Sassuolo, dove Giorgio Squinzi lo voleva già nel gennaio 2014 e fu Adriano Galliani a bloccare tutto con la promessa di dargli il posto di Clarence Seedorf. Gli emiliani probabilmente diranno addio ad Eusebio Di Francesco e potrebbero avere un ritorno di fiamma per l’ex campione.

 

Un’altra pista porta al Verona, che ha offerto ad Andrea Mandorlini il prolungamento del contratto di un anno a cifre inferiori rispetto a quelle attuali. Se il tecnico dovesse rifiutare, la candidatura di Inzaghi potrebbe diventare molto concreta. Infine c’è il Cesena. L’allenatore del Milan avrebbe già avviato i contatti con il direttore sportivo Rino Foschi manifestando la propria disponibilità a ripartire dalla Serie B, una tappa che potrebbe aiutarlo a maturare dato che il passaggio dalla giovanili alla Serie A non è stato positivo.

 

Redazione MilanLive.it