Boateng
Boateng

Licenziato dallo Schalke 04 piuttosto a sorpresa dopo essere stato considerato uno dei fiori all’occhiello della rosa del club tedesco. Kevin-Prince Boateng si rimette in discussione ed ora che è svincolato da ogni tipo di accordo potrebbe seriamente pensare ad un ritorno in Italia, magari proprio in quel Milan che lo ha portato in Serie A nel 2010 e aiutato a trasformarsi in uno dei centrocampisti più talentuosi e completi del panorama europeo.

 

Il ghanese, intervenuto ieri a Tiki-Taka assieme alla compagna Melissa Satta, ha svelato i suoi desideri futuri: “Lo Schalke dopo un buon inizio di rapporto mi ha detto di non nutrire più fiducia in me, dunque è stato meglio per tutti che me ne andassi. Futuro al Milan? Vedremo in estate, di certo amo Milano, amo vivere in quella città, tra l’altro è dove lavora la mia compagna. Nel calcio non si sa mai“.

 

Intanto dal settimanale tedesco Kicker fuoriescono indiscrezioni sul motivo reale della rottura tra Boateng e lo Schalke: pare che il centrocampista 28enne si sia rifiutato di partecipare ad un evento dedicato ai tifosi che ha fatto infuriare la società. Inoltre lo stesso ‘Boa’ si era detto contrariato dell’orario mattutino degli allenamenti, visto che vivendo a Dusseldorf avrebbe avuto difficoltà logistiche ad arrivare in tempo a Gelsenkirchen, distante 50 km.

 

Redazione MilanLive.it