Adil Rami (getty images)
Adil Rami (getty images)

Adil Rami non ci sta, questa per lui è stata una stagione negativa e buttata al vento. Infortuni a parte, il centrale francese non è riuscito a ripetere le discrete gesta dei sei mesi con Clarence Seedorf in panchina, da gennaio a maggio 2014, quando conquistò i tifosi milanisti a suon di prestazioni positive e anche qualche gol importante messo a segno.

 

Nell’annata ancora in corso l’ex Valencia, riscattato in estate per circa 4 milioni di euro, ha ottenuto solo 21 presenze, molte delle quali da subentrante. Rami, intervistato in televisione per il programma ‘L’Equipe du Soir’ si è scagliato contro Filippo Inzaghi, attuale allenatore rossonero: “La stagione è stata al di sotto delle aspettative e mi dispiace. Futuro? Ho due anni di contratto ma non so ancora cosa farò. Mi piacerebbe restare, ma anche giocare la Champions. Inzaghi? Se resta al Milan me ne vado io, se invece non sarà più l’allenatore allora conto di rimanere“.

 

Dichiarazioni forti e chiare che ammettono dunque qualche frattura interna nello spogliatoio milanista. Già settimane fa si era parlato di una forte rottura tra Rami ed Inzaghi in allenamento, con tanto di abbandono della seduta da parte del giocatore perché si era sentito escludere dalla formazione titolare contro il Napoli. Il Milan ha glissato su quella situazione, ma ora dopo tali dichiarazioni sembra chiaro che qualcosa dovrà cambiare.

 

Redazione MilanLive.it