Milan, si allontana il sogno Ibra: resta fedele al Psg, per ora…

Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

Un incontro cordiale più del previsto quello di ieri a Doha tra Zlatan Ibrahimovic, l’agente Mino Raiola e l’emiro Al-Thani, il proprietario del Paris st. Germain. In molti pensavano ad una rottura, ad un Ibra pronto ad alzare la voce per ottenere il rinnovo o al limite per trasferirsi altrove, in quel Milan che lo aspetta ormai a braccia aperte. Nulla di tutto ciò: Ibra non avrà il prolungamento di contratto dai parigini ma non lascerà neanche il suo attuale club.

 

Fumata grigia dunque come riporta la Gazzetta dello Sport, che allontana lo svedese dal ritorno al Milan e lo avvicina alla permanenza al Psg. Un rendez-vous positivo, che da Parigi hanno interpretato come un summit di fine stagione con vista sulla prossima, sull’obiettivo Champions League e anche per un aumento leggero di contratto che Ibra vorrebbe strappare per la sua ultima stagione in Francia.

 

Il Milan non ha ricevuto alcuna chiamata o feedback positivo da Doha e gli animi si sono subito raffreddati in vista di una trattativa che Galliani sarebbe prontissimo a mettere in gioco. Ma non è ancora detta l’ultima parola: il mercato è lungo e a fine agosto magari, come successo nel 2010, i rossoneri potrebbero ritentare il colpaccio Ibra, magari convincendolo con un progetto che allora sarà più solido e definito. Mai chiudere la porta a chiave quando dietro c’è Mino Raiola.

 

Redazione MilanLive.it