Zapata, da partente a chioccia per Bacca. E Mihajlovic può rilanciarlo

Cristian Zapata (getty images)
Cristian Zapata (getty images)

La strana parabola di Cristian Zapata, il centrale del Milan che forse, dal suo arrivo nel 2012, non ha mai vissuto momenti troppo sereni e continui in maglia rossonera. L’acquisto in una sessione di mercato deludente, per sostituire un certo Thiago Silva ceduto per esigenze di bilancio al Psg. Qualche piccola soddisfazione con Allegri, gli infortuni e la troppa panchina nell’ultima stagione sotto la guida di Inzaghi, preludio ad un addio quasi certo da Milanello.

 

Eppure, secondo Tuttosport, il difensore classe ’86 di origine colombiana, potrebbe restare a sorpresa, come alternativa di primo livello per la linea arretrata, magari in attesa del colpo importante che Mihajlovic ha richiesto al club. Le motivazioni sono varie: dall’ottima Coppa America disputata che lo rilancia in chiave rossonera, fino alle quasi sicure partenze dei vari Rami, Alex e Bonera, suoi compagni di reparto. Ma l’utilità maggiore di Zapata sarà quella di aiutare nell’inserimento milanese Carlos Bacca, prossimo colpo in entrata del Milan e suo connazionale. I due raggiungeranno Milanello assieme intorno al 17 luglio e la presenza di un veterano come Zapata sarà fondamentale per il nuovo bomber rossonero.

 

Redazione MilanLive.it