Milan, che ingorgo sulla trequarti! E Menez può fare le valigie

Jeremy Menez (Getty Images)
Jeremy Menez (Getty Images)

Un ruolo per almeno 4-5 calciatori; il Milan e soprattutto il tecnico Sinisa Mihajlovic dovrà scegliere durante il ritiro pre-campionato a chi affidare la maglia di trequartista titolare del suo 4-3-1-2, modulo che tanto piace al mister serbo e che è stato provato come tattica di base nelle prime due amichevoli a Solbiate Arno negli scorsi giorni. Secondo la Gazzetta dello Sport c’è molto traffico dalle parti della zona di trequarti, vista la concorrenza assoluta fra vari elementi della rosa.

 

Il titolare sarebbe Jack Bonaventura, classico centrocampista incursore che può muoversi bene tra le linee, la prima alternativa sarebbe Keisuke Honda, un numero ’10’ tipico, bravo nelle giocate palla al piede e nell’assist decisivo. In terza battuta anche lo spagnolo Suso, provato proprio in quella zona di campo e capace di impressionare lo stesso Mihajlovic per voglia e qualità di giocate. Senza dimenticarsi del baby Simone Verdi, che probabilmente verrà girato in prestito, e della possibilità di vedere Zlatan Ibrahimovic entro fine sessione estiva a Milanello, con l’ipotesi di farlo giocare dietro le punte in un ruolo per lui atipico ma intrigante.

 

E Jeremy Menez? Per ora per il capocannoniere in carica del Milan non sembra esserci molto spazio; il francese non sarà più falso nueve come ai tempi di Inzaghi ma per ora non ha ancora avuto modo di trovarsi una collocazione in campo per via del recupero fisico e atletico dopo l’infortunio della scorsa stagione. Il rischio è di avere le porte chiuse, sia sulla trequarti sia come seconda punta. Dall’Inghilterra parlano di un Liverpool pronto a pagare 15 milioni di euro per il francese, cifra che sarebbe accolta benissimo in casa rossonera. Futuro già lontano da Milanello per lui?

 

Redazione MilanLive.it