Axel Witsel (Getty Images)
Axel Witsel (Getty Images)

Nelle scorse ore sono state diffuse le dichiarazioni di Francesco Lingenti, agente che starebbe seguendo da vicino il trasferimento di Axel Witsel. Per quanto concerne il Milan queste sono state le parole che ha rilasciato ai microfoni dei colleghi di Goal.com: “I rossoneri non sono in corsa, anche perché il ragazzo vuole giocare la Champions League. L’interesse c’è stato, ma nulla di più, non si è sviluppato altro“. Affermazioni che di fatto taglierebbero fuori il club di via Aldo Rossi, mentre Juventus e Chelsea sarebbe al momento i maggiori accreditati a mettere le mani sul centrocampista belga.

 

Ma la redazione di calciomercato.com ha voluto interpellare Francesco Marseglia, proprietario al 50% della Universal Group insieme a Riccardo Napolitano, è l’intermediario per l’Italia di Witsel ed è stata chiarita la situazione relativamente a quanto emerso in precedenza: “Francesco Lingenti non fa più parte della Universal Group, ciò che ha detto oggi sul calciatore non ha valore perché riguarda il passato e non è addetto a parlare della nostra agenzia“.

 

Arriva dunque un chiarimento e una smentita da parte di Marseglia, lo stesso che poco tempo fa aveva ammesso che il Milan era una soluzione gradita alla stella dello Zenit San Pietroburgo, società che chiede circa 35-40 milioni di euro per vendere l’ex Standard Liegi e Benfica.

 

Redazione MilanLive.it