Alessio Romagnoli (getty images)
Alessio Romagnoli e Wayne Rooney (getty images)

Alessio Romagnoli corre verso il Milan; il giovane difensore ormai ex romanista oggi formalizzerà il suo passaggio in rossonero dopo tante settimane di voci, rumors e problematiche sulla trattativa. Come scrive la Gazzetta dello Sport il primo passo da milanista è arrivato già ieri, quando il giovane difensore ha scelto il numero di maglia che indosserà nell’avventura a San Siro; sarà il 46, dedicato al grande Valentino Rossi e già messo sulle spalle anche a Roma.

 

Romagnoli non prenderà la numero 13 di Alessandro Nesta, l’unico difensore italiano più costoso di lui e soprattutto il modello a cui si ispira questo talentuoso stopper, mancino naturale che non vede l’ora di cominciare la sua avventura sotto la guida del ‘maestro’ Sinisa Mihajlovic, il quale lo ha voluto fortissimamente come perno centrale del nuovo Milan. Oggi sarà la giornata delle ufficialità, con tanto di sbarco a Milano e visite mediche, prima della firma che lo legherà al club di via Aldo Rossi fino al 2020.

 

Un’operazione da 25 milioni di euro che prende forma grazie ad i colloqui proficui tra Adriano Galliani e Walter Sabatini, con quest’ultimo che ha rinunciato alla speranza di salire fino a 30 milioni, garantendosi però una percentuale ricca in caso di futura cessione del difensore. E da oggi parte la sua nuova missione: dare ai tifosi milanisti la parvenza di avere di fronte l’erede designato di Nesta.

 

Redazione MilanLive.it