Gabriel Paletta e Nacer Chadli (Getty Images)
Gabriel Paletta e Nacer Chadli (Getty Images)

Futuro ancora in bilico quello di Gabriel Paletta, il difensore centrale del Milan ormai designato come partente dopo l’arrivo di Alessio Romagnoli per sfoltire la rosa ed il reparto arretrato. E’ stato l’agente Martin Guastaldisegno a lanciare l’ipotesi di un suo addio già la scorsa settimana e le linee guida degli ultimi giorni sembrano confermare tale tesi, visto che l’ex Parma si sta guardando intorno per trovare una nuova squadra.

 

Secondo il giornalista Alfredo Pedullà, Paletta avrebbe già rifiutato alcune ipotesi, soprattutto quelle provenienti dall’estero, sondaggi di club tedeschi e anche argentini. Il classe ’86 vorrebbe restare in Italia, con l’offerta più concreta che arriva dall’Atalanta. I bergamaschi hanno già un principio di accordo con il Milan per la cessione a titolo definitivo, ma il giocatore si è preso una decina di giorni per rispondere, indeciso sul da farsi.

 

Ma sempre secondo l’esperto di mercato, anche la Roma si sarebbe mossa in direzione Paletta; colloqui iniziati tra Walter Sabatini e Adriano Galliani ai tempi della trattativa per Alessio Romagnoli, con la promessa di riaggiornarsi dopo Ferragosto. E ovviamente, se si palesasse concretamente l’ipotesi giallorossa per Paletta, verrebbero sciolti tutti i dubbi e l’italo-argentino prenderebbe immediatamente il treno per la capitale, con la possibilità di giocare la prossima Champions League.

 

Redazione MilanLive.it