Alessio Cerci e Alvaro Arbeloa (Getty Images)
Alessio Cerci e Alvaro Arbeloa (Getty Images)

Non solo Philippe Mexes come ipotesi sull’asse Milan-Fiorentina; nei discorsi che hanno avuto luogo nelle ultime ore con l’intento di sbloccare il trasferimento del difensore francese verso Firenze, i viola avrebbero anche chiesto informazioni e addirittura preparato un’offerta per Alessio Cerci, attaccante che il Milan ha in prestito biennale dall’Atletico Madrid.

 

Cerci, classe 1987, ha già militato nel club viola fino al 2012, prima del trasferimento al Torino. Esperienza in chiaro scuro per l’ex romanista, arrivato come talento in erba ed esploso solo a tratti, senza trovare la continuità necessaria per esplodere e farsi notare. L’esterno mancino potrebbe ora avere una nuova chance da titolare nella formazione di Paulo Sousa, anche se prima vorrebbe delle garanzie di spazio, ciò che invece non sembra poter avere al Milan.

 

La Fiorentina punta al prestito del calciatore 28enne, magari anche con un diritto di riscatto da stabilire con l’Atletico proprietario del cartellino. Il Milan invece non avrebbe nulla in contrario nel cedere il suo calciatore, chiuso nell’attacco rossonero di Sinisa Mihajlovic dai tre ultimi arrivati, ovvero i sudamericani Carlos Bacca e Luiz Adriano oltre al figliol prodigo Mario Balotelli. Inoltre nel 4-3-1-2 del tecnico serbo sembra non esserci un ruolo specifico per le caratteristiche di Cerci.

 

Redazione MilanLive.it