Claudio Marchisio & Roberto Soriano (Getty Images)
Claudio Marchisio & Roberto Soriano (Getty Images)

Altro retroscena di calciomercato lanciato dal Corriere dello Sport e riguardante in parte anche il Milan. La trattativa che ieri sera, vicino alla chiusura delle ore 23, ha appassionato tutti gli addetti ai lavori è stata quella di Roberto Soriano con il Napoli, data per fatta entro un’ora dal gong ma poi clamorosamente irrisolta, con il centrocampista doriano che è rimasto nella squadra d’appartenenza.

 

Soriano in realtà per quasi tutta la giornata di ieri avrebbe atteso, durante il ritiro con la Nazionale italiana a Coverciano, una chiamata dai propri agenti favorevole ad un trasferimento al Milan. Il classe 1991 sapeva dell’interesse della squadra di Sinisa Mihajlovic, da lui stesso dichiarata come prima scelta per il dopo-Samp. Eppure tale chiamata non è mai arrivata, visto che il club rossonero ha soltanto provato un tentativo finale per Axel Witsel snobbando la pista Soriano.

 

Il duttile mediano avrebbe così virato in extremis sull’opzione Napoli, ma l’accordo con il giocatore è stato trovato troppo tardi, intorno alle ore 22.55, a soli cinque minuti dalla chiusura definitiva delle operazioni. Il ritardo nella scelta, dovuto dunque anche ad un’attesa infondata di Soriano in proiezione Milan, ha reso impossibile la buona riuscita della trattativa che avrebbe portato anche Camilo Zuniga a Genova.

 

Redazione MilanLive.it