La festa a Casa Milan (foto acmilan.com)
La festa a Casa Milan (foto acmilan.com)

Entusiasmo e cornice tutta rossonera per il nuovo Milan stagione 2015-2016; apparso assolutamente riuscito l’evento di ieri a Casa Milan, con il piazzale adiacente alla sede del club gremito di tifosi che hanno applaudito e a tratti anche contestato rosa, staff tecnico e dirigenza in questa sorta di presentazione ufficiale che dà il via definitivo al campionato dei rossoneri, in realtà cominciato dallo scorso 23 agosto.

 

Intorno alle ore 18,15 di ieri, come ricorda la Gazzetta dello Sport, la squadra accompagnata da Adriano Galliani e Barbara Berlusconi, si è schierata al completo (tranne Menez ancora in Francia per le terapie) di fronte al proprio pubblico. Ad accogliere i protagonisti dell’evento uno striscione concreto ma piuttosto critico: “Sangue e sudore per meritare tutto questo amore“. Un incitamento che può essere letto anche come avvertimento, visto che al Milan di oggi si chiede uno sforzo importante per non finire abbandonato come lo scorso anno.

 

Il più criticato è stato sicuramente l’a.d. Galliani, bersagliato dagli esponenti della Curva Sud come ormai avviene da mesi. Più pacata la reazione con Sinisa Mihajlovic, che ha persino avuto un colloquio con i tifosi, i quali hanno letteralmente preteso impegno e lavoro sul campo, oltre ad una prestazione di alto livello per il derby. E Miha si è reso protagonista dell’episodio più ‘colorato’: ha saltato al coro di ‘chi non salta nerazzurro è’, spazzando via in pochi secondi un passato interista di vecchia data tra campo e panchina. Il derby passa anche da questi episodi.

 

Redazione MilanLive.it