Mistero Balotelli: Mihajlovic preoccupato dalle sue condizioni fisiche

Mario Balotelli (Getty Images)
Mario Balotelli (Getty Images)

Già da diverse giornate Sinisa Mihajlovic è stato costretto a fare a meno di Mario Balotelli a causa della pubalgia. Tra allenamenti lontano dal gruppo e a continue sedute di terapia, il problema appare ancora lontano dal guarire. L’ultima partita giocata è datata 27 settembre in trasferta, persa 1-0, contro il Genoa. L’ultimo, e unico, gol segnato è stata la splendida punizione in casa dell’Udinese, partita concluso 3-2 in favore dei rossoneri. Ormai da 3 partite consecutive, ‘Super Mario’ è stato tenuto fuori anche dalla lista dei convocati.

 

Quest’oggi Mihajlovic, nella conferenza stampa pre Milan-Chievo, è sembrato parecchio preoccupato quando gli è stata rivolta una domanda sulle condizioni di Balotelli e sul suo recupero. Risposta che comunque non è arrivata visto che non ci sono novità in merito. Al momento il rientro in campo dell’ex Liverpool è un’incognita, difficile un suo recupero in tempi brevi a quanto pare.

 

Notizie per nulla incoraggianti erano arrivate già la scorsa settimana dallo stesso Mihajlovic che aveva riferito: “E un po’ altalenante fisicamente. Vediamo di risolvere il prima possibile. Lui sta facendo il possibile, ma la pubalgia è difficile da gestire. Pare una cosa più grave del previsto”.

Quest’oggi invece il tecnico serbo ha rivelato che quando torneranno gli attaccanti infortunati, Menez e Niang, oltre allo stesso Balotelli, cambierà modulo tornando ad affidarsi alle due punte: “Al momento abbiamo poca scelta. E’ bello poter scegliere ma devo fare scelte logiche nella scelta della formazione e del modulo. Il nostro modulo per il futuro sarà il 4-4-2 quando recupereremo tutti”. 

 

Condizioni fisiche, quelle di Balotelli, che interessano non solo a Mihajlovic, ma anche al C.T. dell’Italia Antonio Conte. Tra qualche settimana ci sarà nuovamente la pausa per le nazionali e continuerà la preparazione in vista di Euro 2016. Uno con le caratteristiche di Balotelli manca alla squadra azzurra e un suo rientro darebbe maggiore imprevedibilità alle scelte di Conte.

 

Giacomo Giuffrida (profilo Facebook) – Redazione MilanLive.it