Silvio Berlusconi e Bee Taechaubol (foto by calcioefinanza.it)
Silvio Berlusconi e Bee Taechaubol (foto by calcioefinanza.it)

Un falso allarme e nulla più; l’edizione odierna di Tuttosport rassicura i tifosi del Milan e coloro che ieri avevano cominciato seriamente a dubitare della buona riuscita dell’affare tra il club rossonero e la cordata asiatica che dovrà acquisire a breve il 48% delle quote societarie. Il closing arriverà, anche se in ritardo rispetto alla tabella di marcia, visto che da più parti vengono trapelate sensazioni di ottimismo per la chiusura della trattativa.

 

Ieri un articolo di Milano Finanza aveva messo in serie discussione i negoziati con Bee Taechaubol, il broker thailandese che da mesi sta lavorando a questo maxi-affare da circa 485 milioni di euro. Il quotidiano economico aveva parlato di una brusca frenata, con Bee incapace di trovare i fondi necessari per chiudere l’operazione, con tanto di inserimento recente di ben due nuove cordate. Ha smentito il tutto Licia Ronzulli, donna di fiducia di Silvio Berlusconi che sta seguendo da vicino la trattativa: “Berlusconi cederà parte del Milan a Mr.Bee, ma è una trattativa complessa che non può chiudersi in breve tempo“.

 

L’unico elemento di realtà riguarda i contatti che il gruppo Madison, società americana che detiene il controllo di varie infrastrutture sportive negli States, avrebbero cominciato in maniera informale con il Milan. Il 30 settembre scorso è scaduta l’esclusiva per Mr.Bee quindi è legittimo che altre cordate possano interessarsi e dialogare con Fininvest in tal senso. Ma l’impressione è che il club rossonero abbia già scelto: si chiuderà l’affare con gli asiatici, magari in ritardo, ma questo matrimonio s’ha da fare.

 

Redazione MilanLive.it