Diego Perotti
Diego Perotti (Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Il nome di Diego Perotti rimane sempre d’attualità in casa rossonera. La stella del Genoa già nella scorsa estate era tra gli obiettivi di Adriano Galliani, ma l’affare non si concretizzò. L’amministratore delegato del Milan per gennaio potrebbe provare a chiudere l’operazione regalando a Sinisa Mihajlovic un giocatore di qualità per l’attacco. L’argentino nel 4-3-3 dell’allenatore serbo si troverebbe particolarmente a suo agio vista la sua bravura ad agire sulle fasce sfruttando la sua velocità e l’abilità nel dribbling. Potrebbe essere un buon innesto, anche se le priorità sarebbero difesa e centrocampo.

 

Calciomercato Milan, si fa sul serio per Perotti

La redazione di calciomercato.com ha raccolto alcune indiscrezioni su questa trattativa confermando che nei primi giorni di dicembre è previsto un incontro tra l’agente dell’ex Siviglia e Galliani per fare il punto della situazione. Intanto le due società sarebbero in contatto, visti gli ottimi rapporti esistenti e i diversi affari conclusi negli ultimi anni. Milan e Genoa stanno discutendo di Perotti, anche perché i rossoneri devono fronteggiare la concorrenza di Inter e Arsenal. Gli inglesi sono disposti a investire circa 14 milioni di euro, cifra molto vicina alla richiesta dei liguri (15 milioni).

Galliani sembra intenzionato a sfruttare il filo diretto con l’amico Enrico Preziosi per sbaragliare i concorrenti e assicurarsi l’argentino. Il Milan potrebbe tentare l’affondo verso metà dicembre, ma molto dipenderà dalla consistenza del budget da investire per il calciomercato di gennaio. Non si sa ancora se Silvio Berlusconi avrà voglia di investire o meno. L’esito dei negoziati con Mr. Bee Taechaubol per la cessione del 48% delle quote del club potrebbe essere decisiva per le future campagne di rafforzamento della squadra. L’arrivo di Perotti e di altri calciatori passa anche da questa vicenda, della quale ancora non si conosce fino in fondo tutto. Molti sono i dubbi, poche le certezze.

 

Redazione MilanLive.it