Kevin-Prinve Boateng (getty)
Kevin-Prinve Boateng (© Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – E’ di ieri la notizia che chiude positivamente ogni rumors o discorso inerente a Kevin-Prince Boateng ed al suo futuro professionale. Il calciatore 28enne ha rescisso ufficialmente il contratto con lo Schalke 04, società tedesca con la quale il ‘Boa’ aveva già chiuso ogni rapporto professionale dalla primavera scorsa, venendo letteralmente allontanato dalla prima squadra per forti incomprensioni con tecnico e dirigenza. Il duttile centrocampista ed i suoi agenti sono riusciti a trovare ieri l’accordo per la rescissione consensuale con la società di Gelsenkirchen, liberando Boateng da ogni vincolo. Ora nel futuro del ghanese non possono che esserci i colori rossoneri.

Calciomercato Milan, contratto di sei mesi per Boateng

Il Milan dunque, squadra con la quale Boateng ha già militato dal 2010 al 2013, vincendo anche uno scudetto ed una Supercoppa italiana da protagonista assoluto. Inoltre il calciatore già si sta allenando con la banda di Sinisa Mihajlovic da inizio ottobre, un accordo preso personalmente con la società di via Aldo Rossi che ha permesso al Boa di lavorare sul campo almeno fino a fine anno solare. Ma fin dalle prime apparizioni a Milanello del giocatore, in molti avevano giustamente ipotizzato un possibile ingaggio ufficiale a partire dal nuovo anno, da gennaio 2016.

E proprio dall’avvio della sessione invernale di calciomercato Boateng si legherà senza problemi al Milan, ma il suo contratto non sarà superiore ai sei mesi di durata. Il club stima molto l’ex Schalke e lo considera elemento utile e duttile tatticamente, tanto da poter giocare come mediano, trequartista e persino attaccante. Ma il carattere bizzoso e l’inattività in gare ufficiali da ormai quasi sette mesi lo rendono un elemento non proprio di sicura affidabilità. In questi sei mesi Boateng dovrebbe percepire una cifra vicina a 1,5 milioni di euro come ingaggio netto, senza opzioni particolari per il rinnovo. Starà principalmente a lui ed alla sua disponibilità in campo il compito principale di ottenere un’ulteriore permanenza a Milano.

 

Redazione MilanLive.it