Axel Witsel
Axel Witsel (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera quest’oggi, Sinisa Mihajlovic sogna di avere Axel Witsel a disposizione per gennaio. Il centrocampista dello Zenit San Pietroburgo era uno degli obiettivi del Milan già nella scorsa estate, ma Adriano Galliani non riuscì a concludere positivamente l’operazione a causa delle elevate richieste economiche (circa 30 milioni di euro) del club russo. Nonostante l’agente Riccardo Napolitano abbia smentito una partenza del giocatore anche a noi di MilanLive, sembra che i rossoneri continuino comunque a coltivare il sogno di arrivare a prendere il forte calciatore belga nella prossima sessione invernale del calciomercato.

Calciomercato Milan, difficile l’operazione Witsel

Il contratto dell’ex Benfica scade a giugno 2017 e finora non è stata manifestata da parte del giocatore la volontà di prolungarlo. Lo Zenit San Pietroburgo, invece, vorrebbe rinnovarlo anche per evitare di ritrovarsi a trattare la cessione su basi economiche inferiori rispetto a quello che sarebbe il reale valore di Witsel. Se le parti non dovessero trovare un’intesa, entro la prossima estate la società russa si troverebbe costretta ad effettuare questa operazione in uscita.

Le possibilità del Milan di arrivare al centrocampista della squadra di André Villas Boas sono legate alla disponibilità economica con la quale Adriano Galliani si ritroverà a fare i conti a gennaio in sede di calciomercato. Le ultime indiscrezioni davano Silvio Berlusconi restio ad investire cifre importanti e si è parlato più volte di campagna acquisti low cost legata a quelle che saranno le cessioni. Sicure le partenze di Suso e Antonio Nocerino, si attendono offerte per altri elementi non al centro del progetto tecnico-tattico di Mihajlovic. Tra questi Cristian Zapata, Philippe Mexes e Keisuke Honda.

Witsel potrebbe far compiere un salto di qualità importante al centrocampo del Milan, ma servono 25-30 milioni per pensare di poter chiudere l’affare. Bisognerà vedere se Berlusconi li metterà sul piatto. Al momento risulta difficile, anche perché la trattativa da 480 milioni per la cessione del 48% delle quote azionarie del club va a rilento e sembra che Mr Bee Taechaubol abbia raccolto solo una parte di questo denaro.

 

Redazione MilanLive.it