Adrien Rabiot
Adrien Rabiot (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Risorse limitate per il mercato di gennaio del Milan; ne è sicuro il Corriere della Sera, che parla stamane di un Silvio Berlusconi tutt’altro che propenso a spendere ancora, dopo l’esborso complessivo vicino ai 90 milioni di euro dell’ultima estate, attualmente non così fruttuoso per i destini della squadra rossonera. Le casse di via Aldo Rossi non sono infinite come un tempo e dunque si prospetta una sessione invernale di magra, in cui Adriano Galliani e compagnia dovranno andare a caccia di rinforzi low-cost, occasioni dell’ultima ora e calciatori che possono liberarsi in cambio di pagamenti minimi.

Calciomercato Milan, Rabiot e Banega ipotesi ‘cheap’

Si cercano dunque occasioni favorevoli e ‘cheap’ per rinforzare la rosa, soprattutto a centrocampo dove Sinisa Mihajlovic chiede almeno un innesto di qualità. Prima bisognerà sfoltire il reparto, con le partenze di Suso (già promesso sposo del Genoa) di Antonio Nocerino, del baby José Mauri e probabilmente anche di un altro elemento tra Nigel de Jong e Andrea Poli, con quest’ultimo che piace molto al Napoli. Dopo di che i rossoneri potranno sbizzarrirsi nel reperire almeno un centrocampista di buon livello, anche internazionale.

I nomi secondo il CorSera sono due, papabili scelte che rispecchiano i canoni di qualità e opportunità; da una parte c’è Ever Banega, 27enne argentino del Siviglia, uno che di base ha il cartellino piuttosto caro ma vista la prossima scadenza contrattuale potrebbe cambiare prospettiva e scegliere di muoversi dalla Spagna già a gennaio. Il Milan sarebbe pronto a mettere sul piatto il cartellino di uno tra Cristian Zapata e Rodrigo Ely vista l’esigenza in difesa degli andalusi, con cui c’è un ottimo rapporto dopo il doppio affare Rami-Bacca in estate. L’altro nome fatto è quello di Adrien Rabiot, un ritorno di fiamma che si concretizzerebbe con la formula del prestito: il talento parigini vuole giocare, ma il Psg di Laurent Blanc, nonostante il recente rinnovo, non sembra accontentarlo. Il Milan potrebbe rappresentare una piazza ideale e prestigiosa in cui esprimersi, magari con tanto di diritto di riscatto per allungare il rapporto.

 

Redazione MilanLive.it