Alessio Cerci
Alessio Cerci (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Il quotidiano Il Giornale nella propria edizione odierna stila una formazione dei giocatori considerati indesiderati nelle varie squadre della Serie A. In questa speciale Top 11 figurano anche due calciatori del Milan: si tratta di Cristian Zapata e di Alessio Cerci. Entrambi i giocatori sono stati recentemente scaricati da Silvio Berlusconi e a gennaio potrebbero lasciare Milanello senza troppi rimpianti visto il loro rendimento scadente da quando indossano la maglia rossonera. Ci si aspettava sicuramente di più da loro quando sono arrivati. C’era la consapevolezza che non fossero campioni, ma il livello delle prestazioni è stato davvero troppo basso.

Calciomercato Milan, Zapata e Cerci ai saluti

Il difensore colombiano ha un contratto in scadenza a giugno 2016 ed è più facile da piazzare. In Italia interessa a Genoa, Lazio e Sampdoria. In particolare con i club genovesi Adriano Galliani potrebbe intavolare un discorso relativo a Diego Perotti e Roberto Soriano, due profili che già nella scorsa estate erano nel mirino del Milan. Soprattutto il centrocampista blucerchiato servirebbe a Sinisa Mihajlovic, suo grande sponsor presso la dirigenza di via Aldo Rossi, per dare un po’ più di qualità alla linea mediana. Alcune recenti indiscrezioni provenienti dalla Colombia parlavano proprio di un possibile affare che coinvolgesse Zapata e l’ex Bayern Monaco, ma non ci sono state poi conferme in merito.

Più difficile piazzare Cerci. L’esterno mancino è di proprietà dell’Atletico Madrid ed è in prestito al Milan fino al 30 giugno 2016. I Colchoneros non intendono riprenderselo prima di quella data. L’unica alternativa è trovare un altro club disposto a subentrare a quello rossonero nel prestito del giocatore. Galliani potrebbe proporre di pagare comunque parte dello stipendio, che si aggira attorno ai 2,5 milioni di euro netti annui. Di recente comunque non sono circolate voci relative all’interesse concreto da parte di qualche società nei confronti dell’ex Torino. Nel recente passato si era parlato di un possibile ritorno in granata o di un approdo nel solito Genoa, che però ha già preso Suso dal Milan. Vedremo se nei prossimi giorni usciranno novità sul futuro di Cerci, il quale rischia di farsi superare anche da Keisuke Honda nel ruolo di esterno destro nel 4-4-2 di Mihajlovic.

 

Redazione MilanLive.it