Luiz Adriano
Luiz Adriano (©Getty Images)

Uno dei fiori all’occhiello del mercato estivo rossonero, uno degli attaccanti più ambiti nelle sessioni di qualche tempo fa. Luiz Adriano oggi è il numero 9 del Milan, l’ennesimo centravanti che prova ad indossare quella storica maglia appartenuta a personaggi come Marco van Basten o Filippo Inzaghi, pronto a sfatare i tabù ed onorare la tradizione. Ma qualcosa è ancora poco chiaro nel suo cammino milanista, complici forse i cambi di modulo repentini e le idee tattiche poco chiare di mister Sinisa Mihajlovic.

Come scrive oggi la Gazzetta dello Sport, per Luiz Adriano c’è sempre stata troppa concorrenza da quando è arrivato a Milanello: nel 4-3-3 gli è sempre stato preferito Carlos Bacca come punta centrale del tridente. Con il passaggio al 4-4-2 recente ha dovuto spesso lasciare il posto a M’Baye Niang, attaccante più completo e duttile del brasiliano. Ed a gennaio torneranno anche Mario Balotelli e Jeremy Menez dai rispettivi infortuni, senza dimenticare l’ingaggio certo di Kevin-Prince Boateng, ruolo diverso ma possibile altro concorrente per la fase offensiva.

Nel frattempo il buon Luiz, che non ha intenzione di mollare il proprio spazio e la buona media-gol finora totalizzata in rossonero, ha ricevuto delle prime proposte dalla Russia: il Krasnodar lo aveva tentato tempo addietro, ma il 9 brasiliano ha declinato l’offerta. Ora starebbe pervenendo un tentativo dal CSKA Mosca, club più prestigioso e ricco. Cosa farà l’ex Shakhtar? Sarà tentato e stimolato dalla concorrenza nel Milan o preferirà scegliere di giocare con sicurezza altrove?

 

Redazione MilanLive.it