Diego Lopez
Diego Lopez (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Silvio Berlusconi per la campagna acquisti di gennaio non dovrebbe fornire un extra-budget ad Adriano Galliani, il quale avrà il compito di chiudere in parità il bilancio tra entrate e uscite.  Sarà un calciomercato autofinanziato quello rossonero e dunque gli arrivi dipenderanno dalle cessioni. In questi giorni il lavoro è concretato soprattutto sulla vendita di quei giocatori che non sono al centro del progetto tecnico-tattico di Sinisa Mihajlovic e che possono consentire al Milan di incassare qualche milione oltre che di risparmiare sui rispettivi ingaggi. Sono diverse le operazioni che potrebbero andare in porto, ma c’è ancora molto da trattare. Galliani è prossimo al ritorno in Italia dopo la vacanza in Brasile e si mobiliterà per concludere dei buoni affari, sperando che per il 1° febbraio la squadra risulti effettivamente rafforzata.

 

Calciomercato Milan: Lopez, De Jong e Honda richiesti in Premier

Secondo quanto si apprende oggi dal quotidiano Tuttosport, a venire in soccorso del Milan potrebbe essere la Premier League. Proprio in Inghilterra tre elementi dell’organico rossonero hanno mercato e dunque una loro cessione può consentire qualche ricavo. Parliamo di Diego Lopez, Nigel de Jong e Keisuke Honda. In caso di buone offerte, tutti e tre possono lasciare Milanello.

Sul portiere spagnolo da tempo si è posato l’interesse del Liverpool, dove Jurgen Klopp vorrebbe affiancare al non sempre convincente Simon Mignolet un collega di esperienza. L’ex Real Madrid ha tale requisito e può trasferirsi in cambio di un piccolo indennizzo visto che il suo approdo a Milano avvenne a titolo gratuito. Inoltre non dimentichiamo che ha 34 anni e un contratto da circa 2,5 milioni di euro netti annui fino al 2018. Già liberarsi dello stipendio di Diego Lopez sarebbe positivo per Galliani. E il suo addio non peserebbe, considerando che c’è già Gianluigi Donnarumma in rosa.

De Jong è invece nel mirino del Leicester di Claudio Ranieri, bisognoso di un rinforzo a centrocampo per sopperire alla sicura partenza di Gokhan Inler. L’ex capolista della Premier League cerca un elemento esperto e l’olandese lo è, visti anche i suoi trascorsi al Manchester City. Il campionato inglese potrebbe rilanciare il mediano rossonero, su cui Mihajlovic non sembra più puntare. La sua cessione consentirebbe di eliminare dal monte-stipendi un importo da circa 3 milioni netti annui, non pochi. Per quanto concerne Honda, tempo fa si era parlato di un sondaggio da parte del West Ham e proprio gli Hammers potrebbero farsi avanti nei prossimi giorni con un’offerta da 6-7 milioni che consentirebbe al Milan di realizzare una plusvalenza (in nipponico arrivò a parametro zero nel gennaio 2013) e di risparmiare i 2,7 milioni netti di ingaggio annui.

 

Redazione MilanLive.it