Alessio Cerci
Alessio Cerci (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Accordo tra Milan e Genoa per il trasferimento di Alessio Cerci in Liguria. Adriano Galliani e l’amico Enrico Preziosi hanno trovato l’intesa che prevede il passaggio in prestito del giocatore alla corte di Gian Piero Gasperini. Lo scrive il Corriere della Sera, specificando che manca ancora il sì dell’esterno rossonero per chiudere definitivamente l’affare. Va ricordato comunque che il cartellino del 28enne romano è di proprietà dell’Atletico Madrid, il quale lo ha prestato fino a giugno ai rossoneri. Adesso sarebbero i liguri a subentrare, anche se parte dell’ingaggio probabilmente sarà pagato dal club di via Aldo Rossi visto che i rossoblu da soli non possono permettersi di pagarlo. Nelle prossima ore comunque ne dovremmo sapere di più su questa operazione sull’asse Milano-Genova, l’ennesima, che arriva dopo quella già definita da tempo per Suso.

 

Calciomercato Milan, Cerci al Genoa per rinascere

Cerci al Milan ha deluso le aspettative nonostante lo spazio per dimostrare il proprio valore ci sia stato. Ma il brillante giocatore visto ai tempi del Torino con mister Giampiero Ventura è ormai un lontano ricordo. Le pressioni di piazze importati come Madrid e Milano non le ha sapute reggere evidentemente e dunque il suo rendimento non è stato all’altezza delle aspettative. La società rossonera puntava molto su di lui, credeva che potesse essere l’esterno giusto per fare un salto di qualità, ma le cose sono andate diversamente e adesso la separazione sembra la soluzione migliore per tutti.

Il ritorno di Kevin-Prince Boateng e il rilancio da titolare di Keisuke Honda a Frosinone hanno messo Cerci nella posizione di poter essere considerato una terza scelta. Mettiamoci inoltre il fatto che Silvio Berlusconi lo ha scaricato senza troppi complimenti. Per il calciatore approdare in una squadra come il Genoa potrebbe rivelarsi una grande occasione per ricominciare, giocando magari con più continuità e con meno pressioni. Galliani e Preziosi sembrano essersi accordati, ora tocca a lui accettare il trasferimento.

 

Redazione MilanLive.it