Alessio Cerci Antonio Mirante
Alessio Cerci e Antonio Mirante (Getty Images)

Alessio Cerci da tempo è nel mirino dei tifosi del Milan per le sue scarse prestazioni. Allo stadio i fischi sono costanti e anche i commenti negativi sui social network. E a proposito di questi ultimi, dopo la sconfitta rossonera contro il Bologna sembra che la pagina Facebook del giocatore sia scomparsa. Forse troppe sono state le critiche e gli insulti nei suoi confronti, tanto da indurlo a prendere tale decisione. Quando si tenta di aprire la sua pagina, infatti, poi si ritorna invece alla homepage.

Il motivo della pioggia di critiche odierne è da ricercarsi nella sua ennesima prova deludente e nel fatto di essersi mangiato una clamorosa occasione da gol davanti ad Antonio Mirante. C’era Carlos Bacca libero e invece ha preferito tentare l’azione personale sbagliando decisamente scelta, cosa rimarcata anche da Sinisa Mihajlovic. Successivamente il Milan ha subito gol e dunque quello sbaglio è finito inevitabilmente nel mirino, anche se sono state tante altre le chance sciupate dai rossoneri. Adesso la strada verso la cessione di Cerci sembra più in discesa che mai, ma molto dipenderà dalla volontà dell’Atletico Madrid. Gli spagnolo sono proprietari del cartellino e c’è un fondo che detiene buona parte dei diritti economici dell’ex Torino.

 

Redazione MilanLive.it