Stephan El Shaarawy
Stephan El Shaarawy (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – La serata dell’Olimpico non è servita ad Adriano Galliani solo per assistere alla partita. L’amministratore delegato del Milan, dopo aver assistito al pareggio neanche troppo negativo dei suoi in rimonta sulla Roma, si è fermato a parlare di mercato e di trattative imminenti con i dirigenti giallorossi, in particolare quel Walter Sabatini con il quale ha già imbastito e concretizzato alcuni affari fondamentali nell’ultima estate. Basti pensare alle transazioni onerose e positive che hanno portato Alessio Romagnoli e Andrea Bertolacci dalla capitale fino ai cancelli dorati di Milanello.

Calciomercato Milan, El Shaarawy a Roma entro 48 ore

L’argomento di discussione di ieri portava nome e fattezze di Stephan El Shaarawy, obiettivo dichiarato della Roma da quando il Faraone è stato letteralmente scaricato dal Monaco. L’ufficialità è arrivata nella giornata di ieri, quando il vice-presidente Vasileyev ha ammesso di negoziare la partenza del calciatore, mai entrato pienamente in sintonia con la gestione del portoghese Leonardo Jardim. Ecco che i giallorossi passano dunque in pole per dare una nuova chance ad El Shaarawy, il quale tornerà al Milan soltanto di passaggio per poi provare a rilanciarsi nell’ennesima nuova destinazione.

Secondo quanto scrive la Gazzetta dello Sport, ieri sarebbe andata in scena una cena informale tra Galliani e Sabatini nella capitale, utile ad avvicinare sempre più i destini dell’attaccante classe 1992 alla Roma; i giallorossi hanno bisogno di un esterno offensivo e intendono puntare proprio sull’italo-egiziano, che potrebbe sbarcare con un prestito oneroso e obbligo di riscatto consequenziale. Fosse per i due direttori l’affare sarebbe già andato in porto, ma mancherebbe soltanto l’ultima parola, l’ok proveniente da Boston dove risiede il patron romanista James Pallotta. L’operazione dovrà essere avallata entro 48 ore dai vertici del club, dopo di che il Milan potrà ragionare con un tesoretto in più in tasca e cominciare a lavorare in entrata.

 

Redazione MilanLive.it