mihajlovic totti
Sinisa Mihajlovic e Francesco Totti (©Getty Images)

Chissà come avrà preso il pareggio di ieri all’Olimpico Silvio Berlusconi, sicuramente adirato dopo il k.o. di Bologna ed ora probabilmente un tantino rinfrancato per un 1-1 strappato sul campo della Roma in rimonta. Il patron dovrà farsi bastare un tempo giocato ad alti livelli dalla formazione rossonera e certamente non avrebbe senso mettere di nuovo sulla graticola Sinisa Mihajlovic, almeno per ciò che di buono si è visto in campo.

Il tecnico serbo, come riporta la Gazzetta dello Sport, si è presentato in conferenza stampa nel post-partita dell’Olimpico con un’espressione quasi serena e fiera, soddisfatto del modo con cui i suoi hanno saputo rimettersi in gioco: “Gli uomini veri quando cadono si rialzano sempre. Mi è piaciuto come abbiamo reagito ad un primo tempo non brillante, siamo rimasti compatti. La squadra merita fiducia, ci mancano quei 6-7 punti in più per poter lottare nelle zone alte della classifica“.

Ancora il mister che ignora le voci su un suo accantonamento dalla panchina del Milan: “Si parla da tre mesi del mio esonero, ormai non vi faccio più caso. Penso alla partita e ringrazio Gigetto (Donnarumma ndr) che ci ha salvato nel primo tempo quando eravamo in difficoltà. L’espulsione? Mi sono trovato una bottiglietta lì e l’ho calciata, è più forte di me. Ma la regola è troppo severa“. Mercoledì c’è la sfida secca di Coppa Italia contro il Carpi, fondamentalmente un altro dentro o fuori per l’orgoglioso mister rossonero.

 

Redazione MilanLive.it