Alessio Cerci
Alessio Cerci (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANAlessio Cerci era ad un passo dal Genoa. Il rapporto con il Milan è ai minimi storici e la cessione era ormai solo una formalità. Essendo il calciatore in parte di proprietà dell’Atletico Madrid e in parte di un fondo del Qatar, servivano le conferme da parte di entrambi i soggetti. Dapprima il club spagnolo non era d’accordo con la cessione in prestito al Grifone del calciatore, poi aveva accettato. Già da qualche giorno però si attende il sì anche da parte del fondo quatariota. Nella società rossonera c’era parecchio ottimismo in merito, con Adriano Galliani che avrebbe dovuto convincere il fondo. I contatti telefonici tra le parti erano continui, ma a quanto pare ancora non si è arrivati ad un accordo.

Calciomercato Milan, il fondo qatariota blocca Cerci al Genoa

Intervenuto a ‘Calciomercato – L’originale’ su Sky Sport, Gianluca Di Marzio ha riferito che il fondo qatariota continua a non autorizzare il trasferimento in prestito secco al Genoa di Cerci. Dal Qatar insistono che il club di Preziosi deve acquistare a titolo definitivo il calciatore.

Ci sono altre offerte per il calciatore, ci sarebbe il Marsiglia che vorrebbe comprarlo. Al momento però non sembrano essere pervenute offerte concrete. Il calciatore è voglioso di lasciare Milanello per accasarsi alla corte di Gasperini, ma questa situazione blocca tutto. Il ragazzo si è già messo in contatto con il tecnico rossoblù, la sua volontà sarebbe quella di rimanere in Italia. Cerci ha bisogno di giocare per rilanciarsi e la soluzione migliore per tutte le parti è quella di un trasferimento da Milano, dove ormai è stato messo ai margini da Sinisa Mihajlovic. Il fondo qatariota deve mettersi in testa che l’ex Torino in rossonero non vedrà più il campo e dunque si deprezzerà, mentre con un nuovo prestito potrebbe valorizzarsi nuovamente e magari essere pronto a una cessione definitiva in estate.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it