Donadoni, il Bologna teme lo ‘scippo’ del Milan

Roberto Donadoni
Roberto Donadoni (©Getty Images)

Roberto Donadoni ha preso in mano le redini del Bologna il 28 ottobre, dopo l’esonero di Delio Rossi, e da allora ha collezionato 28 punti in 16 partite risollevando la squadra e portandola in una posizione di classifica tranquilla. I rossoblu sono avviati verso una salvezza anticipata, anche se non devono ancora cantare vittoria prima di avere la matematica certezza della permanenza in Serie A.

Mister Donadoni è l’artefice della rinascita del Bologna e non a caso il suo nome comincia ad essere accostato a club importanti, su tutti il Milan ovviamente. Secondo quanto rivelato dal Corriere di Bologna, la dirigenza emiliana intende trattenere l’attuale allenatore per proseguire nel progetto iniziato in questa stagione, ma allo stesso tempo teme che Silvio Berlusconi e Adriano Galliani possano contattarlo per offrirgli la panchina rossonera nel caso in cui Sinisa Mihajlovic non venisse confermato.

Il serbo in questo momento sembra avere una posizione abbastanza solida, però molto dipenderà dai risultati ottenuti al termine di questa annata tra campionato e Coppa Italia. Se il presidente Berlusconi decidesse di esonerarlo, sicuramente Donadoni sarebbe tra le opzioni più quotate. Con Antonio Conte diretto ormai al Chelsea, il club di via Aldo Rossi potrebbe decidere di affidare la panchina a un altro ex giocatore rossonero e di riprendere dunque nella filosofia del “Milan ai milanisti”. Idea che molti apprezzerebbero, in particolare un Alessandro Costacurta che pochi giorni fa ha criticato pesantemente la società per aver finora sempre snobbato il grande Roberto.

 

Redazione MilanLive.it