Marco Bellinazzo
Marco Bellinazzo (©Getty Images)

Giornata di svolta per il futuro del Milan. Silvio Berlusconi ha dato il via libera per la firma dell’esclusiva con il consorzio cinese: Fininvest lo ha confermato con un comunicato ufficiale. La trattativa andrà avanti più o meno per un mese prima di mettere definitivamente nero su bianco.

Marco Bellinazzo, intervenuto alla trasmissione Tutti Convocati su Radio 24, ha chiarito così alcuni punti della situazione: “Le basi rispetto a Mr. Bee sono diverse, l’offerta e la richiesta sono chiare. Si è sempre parlato di maggioranza. La trattativa in esclusiva dovrebbe durare un mesetto. La Fininvest ha ricevuto adeguate garanzie. Esclusiva vuol dire che da questo momento in poi la Fininvest non potrà trattare con altri soggetti“.

Nel video messaggio pubblicato venerdì su Facebook, Berlusconi aveva espresso il desiderio di vedere ancora il Milan in mani italiane. Ma imprenditori nostrani interessanti non ce ne sono: “Non credo che Squinzi sia interessato al Milan. Progetto Sassuolo molto ampio, impensabile un suo passaggio. Nomi italiani per il Milan sono davvero pochi, gli unici sono Ferrero e Luxottica. Ma difficile che siano interessati“.

Infine Bellinazzo svela un retroscena che riguarda Mr. Bee Taechaubol, uscito completamente di scena negli ultimi mesi: “Berlusconi sarebbe scettico per via della composizione del consorzio. Ultimamente ha chiesto ancora di Mr.Bee, perché si sarebbe occupato solo della parte commerciale“.

 

Redazione MilanLive.it