Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (©Getty Images)

Giornata di svolta quella di oggi per il Milan: è arrivato infatti il sì di Silvio Berlusconi con il quale è stato dato il via alla trattativa di esclusiva con i cinesi per la cessione della società. A confermare il tutto è stata la stessa Fininvest con un comunicato ufficiale. Il patto di esclusività, stando a quanto riferito da Milan Channel, durerà fino al 15 giugno. Poco più di un mese dunque che servirà per effettuare le diligence e studiare al meglio ogni parametro.

L’obiettivo da parte della cordata, ancora anonima ma rappresentata dall’advisor italo-americano Sal Galatioto (fondatore della Galatioto Sports Partners), sarebbe quella di acquisire subito la maggioranza acquistando il 70% del club. Il restante 30% verrebbe acquistato successivamente, ma comunque in tempi non maggiori di 12 mesi.

Sarebbero circa 740 i milioni di euro complessivi per l’operazione, debiti compresi. Nell’accordo, riferiva il Corriere dello Sport, sarebbero previste delle penali nel caso in cui Berlusconi e la sua holding decidano di rompere l’esclusiva. A quanto pare dalle ultime indiscrezioni riferite dal canale tematico rossonero, così non sarà. Stessa cosa vale anche per la cordata cinese interessata. Entrambe le parti dunque, qualora le cose al termine dell’esclusiva rimangano le stesse, avranno modo di uscire dalla trattativa senza pagare delle penali.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it