Alvaro Morata
Alvaro Morata (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Cosa hanno sicuramente in comune Carlos Bacca e Alvaro Morata? Oltre al fatto di essere due attaccanti, entrambi hanno un futuro ancora incerto.

Il colombiano non sa ancora se resterà al Milan e a tal proposito si siederà al tavolo con la dirigenza a fine stagione per prendere una decisione di comune accorto. Per restare, vuole garanzie sui progetti e gli obiettivi della prossima stagione.

Invece lo spagnolo attualmente in forza alla Juventus ha un destino legato al fatto che il Real Madrid potrebbe, e dovrebbe, esercitare la clausola di riacquisto fissata a 30 milioni di euro per riprenderselo e poi valutare se tenerlo in organico oppure venderlo a un prezzo maggiore. La società bianconera è con le mani legate al momento.

Calciomercato Milan, via Bacca per Morata?

Secondo quanto rivelato tramite il suo blog da Gianluca Di Marzio, giornalista che si occupa di calciomercato, il nome di Morata è uno di quelli presi in considerazione dal Milan in caso di cessione di Bacca. Il centravanti classe 1992, però, piace anche a Inter, Napoli e Leicester City. Per quanto riguarda le italiane, il giocatore viene monitorato nell’ottica di una eventuale partenza di Mauro Icardi o Gonzalo Higuain. Mentre le Foxes, grazie alla vittoria della Premier e alla futura partecipazione in Champions League, avranno un fatturato in crescita e potranno permettersi alcuni colpi di rilievo. Nessuna trattativa in corso, però, visto che prima bisogna vedere cosa farà il Real Madrid.

A noi di MilanLive.it l’ipotesi Morata, ora come ora, sembra francamente impossibile per il club rossonero. Anche vendendo Bacca per 35-40 milioni, non pensiamo che poi Silvio Berlusconi darà l’ok per spendere quei soldi per un unico calciatore. Le grandi cessioni del passato ci insegnano che il denaro incassato non è mai stato reinvestito, se non in parte minore. Basti pensare ai casi relativi a Ricardo Kakà, Thiago Silva e Zlatan Ibrahimovic.

Inoltre ci viene difficile pensare che l’attaccante spagnolo possa accettare di sbarcare a Milanello, senza avere garanzie sui piani futuri della società. Ad oggi, con l’attuale proprietà, profili come il suo non prendono in considerazione un Milan fuori dalla Champions e che rischia anche di non partecipare all’Europa League. Probabilmente solo l’arrivo dei cinesi come nuovi azionisti di maggioranza può mutare lo scenario e attirare nomi di spicco in chiave calciomercato.

 

Redazione MilanLive.it