Berlusconi migliora: ha lasciato terapia intensiva

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (©Getty Images)

Giungono buone notizie dall’Ospedale San Raffaele di Milano, dove Silvio Berlusconi è ancora ricoverato dopo l’operazione di martedì mattina al cuore. In seguito alla sostituzione della valvola aortica, il presidente del Milan è stato trasferito in terapia intensiva e stamane poco prima di pranzo ne è uscito per tornare in reparto. Lo rivela La Gazzetta dello Sport. La nottata è passata tranquillamente e alle 6 di ieri mattina la respirazione avveniva autonomamente. Gli esami svolti oggi in mattinata hanno dato esisto positivo.

Tutto procede come avevano annunciato ieri i dottori Ottavio Alfieri e Alberto Zangrillo, che si sono occupati dell’ex premier in questi giorni e hanno pubblicamente fatto sapere che il suo umore è positivo. Adesso a Berlusconi serviranno 5-6 giorni di degenza in ospedale e poi comincerà la riabilitazione, la cui durata è di circa 15 giorni.

Appena le sue condizioni miglioreranno drasticamente, potrà tornare ad occuparsi in prima persona anche della cessione del Milan. C’è in corso una trattativa tra Fininvest e una cordata cinese, rappresentata dall’advisor Sal Galatioto, ma poi spetterà a lui la parola finale.

 

Redazione MilanLive.it