Milan, il retroscena: Mr.Bee è ancora in agguato

Bee Taechaubol berlusconi
Bee Taechaubol e Silvio Berlusconi (foto Instagram)

MILAN NEWS – In questa insidiosa e caotica fase di stallo che vede il Milan essere ancora ignaro del proprio futuro societario, potrebbe rispuntare seriamente una figura che circa un anno fa aveva fatto sognare molti tifosi rossoneri, promettendo investimenti sul mercato e sul settore commerciale. L’edizione odierna di Tuttosport riporta in auge la figura di Bee Taechaubol.

L’uomo d’affari thailandese, secondo l’ultimo retroscena, sarebbe ancora in agguato, pronto ad intervenire per dare una mano a Silvio Berlusconi con cui pare essere ancora in buoni rapporti. In effetti un mese fa Mr.Bee aveva rilasciato un’intervista in cui spiegava di essere ancora propenso ad effettuare l’operazione. Inoltre aveva gettato un po’ di fango sulla cordata cinese attualmente in trattativa con Fininvest. L’idea del broker di Bangkok è quella di riproporre al presidente un ingresso nella sua società in quota di minoranza, esattamente il 48% come un anno fa, promettendo investimenti mirati e una crescita del marchio in territorio asiatico.

Un’ipotesi che stuzzicherebbe non poco Berlusconi, che potrebbe restare a capo del club avvalendosi di un forte aiuto economico da parte di Mr.Bee, il quale sarebbe appoggiato da una cordata molto vicina al Ministero delle Finanze cinese. Ma per far sì che possa rientrare in scena il businessman thailandese, serve che l’affare tra Fininvest e la cordata di Sonny Wu crolli definitivamente, facendo invalidare il patto d’esclusiva firmato a maggio scorso.

 

Redazione MilanLive.it