Vincenzo Montella (foto acmilan.com)
Vincenzo Montella (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – Non che sia una catastrofe l’andamento attuale del Milan, ma qualcosa comincia a scricchiolare in maniera rumorosa, soprattutto a livello istituzionale dopo le parole ironiche di Vincenzo Montella rilasciate sabato sera al San Paolo. Il tecnico ha voluto rispondere con una battuta piuttosto piccata alla domanda sul mercato deludente del Milan, chiamando in causa la cordata cinese e parlando di un bonifico mai arrivato dalle parti di via Aldo Rossi.

Una battuta che, come scrive oggi il Corriere dello Sport, è arrivata prontamente alle orecchie degli investitori cinesi, della cordata guidata da Han Li. A Pechino non sono rimasti molto contenti di tali parole, soprattutto perché il fondo di investimento ha fatto sapere ormai da tempo che il primo bonifico ufficiale per l’acquisizione delle quote Milan sarebbe arrivato a settembre, dunque a mercato chiuso. Non a caso ieri Montella ha dovuto rettificare a Sky Sport l’ormai nota battuta parlando di un modo per evitare le domande sul calciomercato e sugli acquisti.

Certo è che sull’asse Pechino-Milano non sembra esserci una sintonia eccellente, fin dai tempi in cui Adriano Galliani e l’ex advisor Nicholas Gancikoff litigarono proprio per questioni di mercato e per un paio di trattative ben avviate poi bloccate dai cinesi stessi. Montella in realtà ha solo espresso poca soddisfazione per la campagna acquisti, incompleta rispetto alle richieste avanzate. Galliani nega altri arrivi, ma il mister spera ancora almeno in un altro rinforzo in difesa.

 

Redazione MilanLive.it