Jack Wilshere
Jack Wilshere (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – La notizia di ieri del sicuro addio di Jack Wilshere dall’Arsenal ha scatenato rumors e chiacchiere di mercato su scala internazionale. Addirittura si parla di più di venti proposte arrivate sulla scrivania di Arsene Wenger, manager dell’Arsenal che ha preso la decisione di lasciarlo partire, anche con la formula del prestito.

Anche varie sirene italiane si sono accese interessandosi alla situazione di Wilshere, centrocampista tuttofare classe ’92, tra i protagonisti della sventurata spedizione inglese ad Euro 2016, naufragata agli ottavi di finale contro la sorprendente Islanda. Il calciatore britannico, volenteroso di nuove esperienze, non è sembrato però troppo attratto dall’idea di giocare la prossima stagione in Serie A.

Calciomercato Milan, Wilshere dice no all’Italia: resterà in patria

Anche il Milan era stato stuzzicato dall’idea di avere Wilshere in rosa e donare un centrocampista di assoluto talento a Vincenzo Montella; si era vociferato di un’offerta di prestito con diritto di riscatto fissato a cifre altissime, superiori ai 30 milioni di euro. In Italia anche la Roma sembrava poter avere una corsia preferenziale per il calciatore 24enne che in passato era stato anche accostato alla Juventus. Ma l’ultima decisione di Wilshere sembra aver spiazzato tutte queste pretendenti, rossoneri compresi.

Secondo quanto riporta il Daily Mirror l’idea di Wilshere sarebbe quella di rifiutare ogni destinazione straniera per restare in Inghilterra. Lascerà di certo l’Arsenal, dove non sembra più essere considerato un elemento importante, ma potrebbe passare ad un altro club londinese in ascesa, il Crystal Palace che attualmente viene dato in pole per l’ingaggio del calciatore britannico. Anche Everton e Watford potrebbero interessarsi al mediano dell’Arsenal, che ha invece detto no ieri sera alle offerte pervenute da Valencia e Benfica. Insomma l’ennesimo nome di mercato accostato alle cronache del Milan sembra rivelarsi una boutade, un affare senza futuro da dimenticare immediatamente.

Redazione MilanLive.it