Alvaro Arbeloa
Alvaro Arbeloa (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Ha finalmente trovato squadra uno degli svincolati di lusso dell’estate 2016, ovvero lo spagnolo Alvaro Arbeloa, duttile terzino che dopo aver lasciato il Real Madrid è stato accostato a varie società europee prima di accasarsi finalmente al West Ham, che due giorni fa lo ha messo sotto contratto per una stagione.

Nei mesi estivi Arbeloa è stato spesso accostato al Milan, che per evidenti problemi economici aveva pensato ad un colpo a parametro zero importante come quello che avrebbe portato l’ex merengue alla corte di Vincenzo Montella, vista l’abilità utilissima nel giocare sia da terzino (destro o sinistro senza problemi) sia da centrale difensivo. Quando sembrava che Adriano Galliani avesse ormai in pugno l’ingaggio di Arbeloa, con tanto di contratto biennale già pronto, è saltato tutto per alcune decisioni giunte dai piani alti, precisamente da Nicholas Gancikoff, advisor della cordata cinese almeno fino ad inizio agosto.

Il caos tra il Milan ed Arbeloa è stato confermato a Cadena Cope dallo stesso calciatore classe ’83 dopo essere stato presentato dal West Ham: “In estate ci sono stati vari colloqui tra me, il mio agente ed il Milan. Il club rossonero sembrava pronto ad acquistarmi, ma poi tutto è diventato complicato dopo l’arrivo dei cinesi e l’affare si è arenato”. E pensare che lo screzio tra Galliani e Gancikoff per Arbeloa potrebbe aver causato i primi segnali di rottura con l’advisor, che poi si è visto sorpassare nella corsa alle quote Milan dalla cordata di Han Li.

Redazione MilanLive.it