Daniele Massaro (©Getty Images)
Daniele Massaro (©Getty Images)

MILAN NEWS – Per contrastare l’idea di avere in futuro un Milan gestito solo da una proprietà straniera, e quindi nuova del mondo del calcio italiano, e da alcuni dirigenti con il passato interista, Marco Fassone sta cercando di convincere e reperire alcuni uomini-simbolo per la dirigenza futura. Non appena i cinesi avranno completato l’iter per il passaggio di proprietà del Milan, è quasi certo che il club ingaggerà un paio di ex campioni rossoneri per rappresentare la società e avvicinare i tifosi.

I nomi più intriganti sono quelli degli ex capitani Paolo Maldini e Massimo Ambrosini, che nei prossimi giorni verranno contattati da Fassone in persona il quale spiegherà che tipo di ruolo potranno avere qualora accettassero tale ipotesi di rappresentanza per il Milan. Ma secondo il free press Leggo sarebbe spuntata anche la candidatura di un nuovo uomo-simbolo per i colori rossoneri; si tratta di Daniele Massaro, ex centravanti classe ’61, attaccante decisivo in tanti trofei vinti dal Milan nell’era Berlusconi.

Massaro è personaggio molto legato ai tifosi ed alla storia rossonera, avendo giocato dal 1986, all’alba della presidenza di Silvio Berlusconi, fino al 1995 con la stessa maglia (tranne una parantesi a Roma nel 1988). Nella sua biografia si segnalano più di 200 gettoni in Serie A con il Milan e 50 gol realizzati, arricchiti da ben 14 trofei alzati con il numero undici rossonero sulle spalle. Ha già lavorato nel club, in particolare nel settore marketing, che ha lasciato nel 2014 su scelta di Barbara Berlusconi.

Redazione MilanLive.it