Adriano Galliani
Adriano Galliani (foto acmilan.com)

MILAN NEWSAdriano Galliani già da settimane ha annunciato che, con l’arrivo dei nuovi proprietari cinesi, lascerà il Milan. Il ruolo di amministratore delegato andrà a Marco Fassone e lui non intende restare con incarichi diversi.

Ieri nella lunga intervista concessa a Milan TV ha confermato che una sua permanenza nel club non è possibile e che ormai siamo agli sgoccioli del suo mandato: «Credo siano le ultime tre settimane di Milan. Non per presunzione o arroganza, ma ho sempre fatto l’amministratore delegato nella mia carriera, non saprei che altro ruolo fare». Parole riprese stamane da La Gazzetta dello Sport.

Ma quale sarà il futuro di Galliani? C’è chi già lo immagina in Lega Calcio, al momento l’ipotesi più quotata tra quelle emerse. Il diretto interessato sul tema spiega: «Non ho assolutamente deciso di candidarmi. Comunque dovrò ovviamente concordare tutto con Berlusconi. Penserò a cosa fare dopo che i nuovi amministratori avranno sostituito gli attuali».

Il dirigente brianzolo non si sbottona sulle proprie prospettive future. La sensazione è che possa rimanere nel mondo del calcio, anche se a 72 anni non ci sentiamo di escludere che possa dedicarsi ad altro. La vera sorpresa, però, sarebbe quella di vederlo lavorare per un altro club. Anche se lui ha più volte detto di essere legato al Milan, dunque sarà difficile vederlo altrove.

Una questione rimasta in sospeso è quella relativa al rinnovo del contratto di Gianluigi Donnarumma, ma Galliani sull’argomento taglia corto: «Non parlo di cose che probabilmente non mi riguarderanno più dal 2 dicembre». Sarà Fassone a doversi occupare di questa vicenda con Mino Raiola e giungere a un accordo.

https://www.youtube.com/watch?v=_DtO8121tlU

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)