Mateo Musacchio
Mateo Musacchio (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – E’ sempre Mateo Musacchio l’obiettivo principale del Milan per rinforzare la difesa. Già in estate Adriano Galliani provò ad acquistarlo, ma non ci fu modo di trovare un accordo con il Villarreal.

A gennaio, grazie ai soldi dei futuri proprietari cinesi, il club rossonero può fare un nuovo tentativo. Vincenzo Montella da tempo apprezza le qualità del difensore centrale argentino, considerato il rinforzo ideale per la retroguardia. Veloce, abile in marcatura e negli anticipi, dotato di buona tecnica e in possesso di spiccata personalità. Il profilo perfetto, insomma. Anche se gli infortuni delle passate stagioni avevano fatto emergere dubbi sulla sua tenuta fisica.

Calciomercato Milan, arriva Musacchio dal Villarreal a gennaio?

Se in Italia qualche giorno fa Tuttosport si era sbilanciato a scrivere che Musacchio fosse stato praticamente già bloccato dal Milan, in Spagna invece ci vanno più cauti. Il Mundo Deportivo, infatti, scrive che il club di via Aldo Rossi a gennaio andrà nuovamente all’assalto del difensore. Nulla di già deciso dunque, c’è da trattare ancora. E il Villarreal chiede una cifra compresa tra i 25 e i 30 milioni di euro per liberare il proprio gioiello.

Serve un investimento importante per assicurarsi il 26enne argentino, ma con passaporto comunitario. Vedremo se i futuri proprietari del Milan vorranno regalare questo calciatore a Montella. Il mister poi dovrà decidere, in caso di acquisto, chi schierare al centro della difesa tra Musacchio, Gabriel Paletta e Alessio Romagnoli. In casa rossonera ci sarà maggiore scelta, cosa che al momento non c’è. Infatti, in caso di assenza dei due attuali titolari, non c’è garanzia di affidabilità da parte delle riserve.

Se il Milan vuole puntare a restare nelle prime posizioni della classifica, deve rinforzarsi in maniera abbastanza importante a gennaio. Il calciomercato rossonero dovrà prevedere alcuni innesti di buon livello in ogni reparto. Montella se li sta meritando, visto il rendimento della squadra.

Redazione MilanLive.it