Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (©Getty Images)

MILAN NEWSSilvio Berlusconi in mattinata è tornato a parlare e lo ha fatto a Radio24 nella trasmissione Mix 24. Il patron del Milan ha toccato anche il tema riguardante il suo futuro in rossonero.

Si è parlato molto della sua permanenza da presidente onorario quando il club sarà ceduto ai cinesi. A tal proposito lui aveva spiegato che avrebbe accettato l’incarico solamente se avesse avuto modo di poter incidere su calciomercato e tattica.

Concetti che stamane ha ribadito: “Mi è stato richiesto di restare per mettere a disposizione del Milan la mia esperienza. Resterò se avrò la possibilità di essere presidente onorario con alcune prerogative, come avere voce in capitolo sugli acquisti, sulle cessioni e sulla tattica in campo”.

Nonostante la cessione del 99,93% delle quote azionarie del club, Berlusconi vuole mantenere un certo potere decisionale. Difficile che i cinesi acconsentano alle sue richieste. Ed è logico che sia così, dato che l’ex premier non sarà neppure socio di minoranza del Milan. Non può pretendere di vendere tutto il proprio pacchetto e di avere pure dei poteri su ambiti decisivi come quelli menzionati. Sarebbe sorprendente se i compratori, dopo aver investito molti soldi, lasciassero al Cavaliere margine di manovra all’interno della società.

 

Redazione MilanLive.it