Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (©Getty Images)

MILAN NEWS – La ripetizione è una sorta di strategia mediatica che evidentemente sembra essere prediletta da Silvio Berlusconi, attuale presidente del Milan, che dalla serata del derby in poi quando ha fatto la propria ricomparsa sulla scena pubblica per parlare del club rossonero, sta continuando a dare il proprio parere sulla cessione alla cordata cinese, in un misto di dichiarazioni tra l’ottimista per il closing imminente ed il pessimista sulla sua permanenza da presidente onorario.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, anche ieri il Cavaliere intervenuto a Radio 24 ha ribadito i concetti principali della sua decisione di cedere: l’intenzione e la necessità ci sono, ma Berlusconi sa di poter ancora dare molto a livello dirigenziale al suo Milan, creatura che evidentemente fa fatica a lasciare in mani altrui. Il punto è che gli investitori cinesi, a suo dire, gli avrebbero proposto una poltrona istituzionale per il prestigio che il Cavaliere avrebbe anche dalle parti di Pechino, ma ad un uomo attivo e abituato a ben altri ruoli non può bastare.

Il concetto dunque è sempre lo stesso: “Sono loro che mi hanno chiesto di mettere a disposizione la mia esperienza, e quindi vedremo come sarà possibile. Dipende se avrò la possibilità di essere presidente onorario, ma con almeno due prerogative: dire sì o no su acquisti e vendite, e intervenire sulla tattica in campo”. Difficile che i membri di Sino-Europe Sports possano dare l’ok a queste richieste, ma la resa dei conti del 13 dicembre è ormai ad un passo.

https://www.youtube.com/watch?v=N_nu6ENYqP4

Redazione MilanLive.it