M'Baye Niang
M’Baye Niang (©Getty Images)

MILAN NEWS – Novembre non è stato il mese migliore per M’Baye Niang; l’attaccante del Milan era partito in stagione in maniera a dir poco motivata e positiva, tra assist, prestazioni da urlo e anche gol pazzeschi. Tra agosto e settembre i rossoneri si sono ritrovati in casa un attaccante rinato, capace di fare sfracelli partendo dalla fascia mancina.

Negli ultimi 20-25 giorni Niang è calato; l’ha ammesso anche Vincenzo Montella che ha dovuto pure fare a meno di lui per una strana influenza stagionale che lo ha debilitato nel match contro il Pescara e addirittura messo k.o. per la trasferta di Palermo. Per fortuna il Milan di quest’anno sa volare anche senza alcuni suoi elementi puntando sullo spirito di squadra e sulla forza del gruppo, ma la qualità dell’ex Genoa serve come il pane per puntare a risultati migliori. L’ultimo match giocato alla grande da Niang è quello in casa del Chievo vinto per 3-1 grazie anche ad una splendida rete del francese.

Nel derby qualche segnale di preoccupazione si è notato, Niang è stato il meno positivo della linea d’attacco rossonera, anche se mister Montella ha provato a piazzarlo persino al centro del tridente dopo l’uscita di Carlos Bacca. Un’ipotesi che potrebbe essere riproposta in futuro puntando sulla fisicità e la qualità del calciatore classe ’94. Il tecnico continua ad aver fiducia nel suo giovane talento, sa riprenderlo ed elogiarlo, lo aspetterà finché non ritroverà la forma adatta. Il Milan ha bisogno di tutti i suoi gioielli al massimo della condizione.

Redazione MilanLive.it