Rodrigo Ely
Rodrigo Ely (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il mondo del calcio è ancora sconvolto dalla tragedia capitata ai calciatori della Chapecoense, squadra brasiliana protagonista dell’impatto dell’aereo in Colombia qualche giorno fa, tanto che la Lega Serie A ha disposto un minuto di silenzio per omaggiare le vittime del disastro nella prossima giornata di campionato.

Anche in casa Milan si piange la scomparsa degli sfortunati colleghi brasiliani, in particolare da parte di un elemento della rosa rossonera che conosceva bene alcune delle vittime. Rodrigo Ely, interpellato da Premium Sport, ha raccontato con commozione di aver giocato assieme ad alcuni di loro: “Quando ero in Brasile nelle giovanili del Gremio ho conosciuto alcuni di loro. Eravamo amici, magari non ci sentivamo da un po’ di tempo ma li seguivo sempre. La Chapecoense stava vivendo un momento positivo, è difficile pensare a quel momento lì“.

In particolare il portiere Jackson Follmann potrebbe perdere entrambe le gambe per amputazione necessaria: “E’ una cosa terribile per un ragazzo di 25 anni, spero possa sopravvivere e tornare dalla sua famiglia. Sto mandando i miei pensieri positivi, per adesso non ho sentito nessuno ma quando miglioreranno le cose cercherò di rendermi disponibile e mettermi in contatto con loro“.

Redazione MilanLive.it