Silvio Berlusconi, Adriano Galliani e Barbara Berlusconi (©Getty Images)
Silvio Berlusconi, Adriano Galliani e Barbara Berlusconi (©Getty Images)

MILAN NEWS – Nel marasma di dubbi, retroscena e rinvii la parola chiave per Silvio Berlusconi è ‘certezze’. In casa Milan si sta vivendo un momento molto particolare, per la cessione delle quote ormai imminente ma ancora non formalizzata. C’ha però pensato ieri l’attuale presidente rossonero a tranquillizzare tutti spiegando la realtà dei fatti.

Come riporta la Gazzetta dello Sport Berlusconi ha provato a mettere una toppa sui tanti dubbi che aleggiano intorno al closing con la cordata cinese: “Il closing? Se ne parla troppo: ci sono soldi e certezze. In Cina la burocrazia è anche più lenta che negli altri paesi del mondo, aspettiamo i visti del governo cinese ma siamo sicuri che la cosa andrà avanti. Arriveranno importanti capitali per riportare il Milan nell’Olimpo internazionale, i tifosi rossoneri se lo meritano“.

Insomma Berlusconi è il primo ‘tifoso’ della cessione, o meglio è l’unico in grado di dare una spiegazione su eventuali ritardi per le firme. Ritardi che possono sempre più coincidere con uno slittamento del closing: appare dura vedere una chiusura entro il 13 dicembre, giorno dell’Assemblea dei soci a Casa Milan, più facile un rinvio di 30-45 giorni. Come garanzia la cordata Sino-Europe Sports è pronta a girare una nuova caparra da circa 100 milioni, una concreta dimostrazione della forte liquidità di cui dispongono gli investitori. Ed a breve si attende anche la lista definitiva dei soci da mostrare a Fininvest, altro passo importante verso un closing che è in dubbio solo per la data, non per la sua mera realizzazione.

 

Redazione MilanLive.it