Home Milan News Milan, da Donnarumma a De Sciglio: sette rinnovi da discutere

Milan, da Donnarumma a De Sciglio: sette rinnovi da discutere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:25
Mattia De Sciglio Davide Calabria
Mattia De Sciglio e Davide Calabria (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il calciomercato in entrata del Milan è praticamente fermo e dunque si parla più di rinnovi contrattuali che di nuovi acquisti.

Ci sono alcune situazioni in casa rossonera di cui bisognerà occuparsi abbastanza presto. Per Giacomo Bonaventura è tutto fatto, si attende solamente il ritorno di Adriano Galliani dal Brasile per ufficializzare il prolungamento fino al 2020 con raddoppio dell’ingaggio a 2 milioni di euro netti annui. Ma il Corriere dello Sport evidenzia che sono altri i casi più spinosi da risolvere a breve.

Innanzitutto c’è quello inerente Gianluigi Donnarumma, che va in scadenza nel giugno 2018 e che potrà firmare un contratto di 4-5 anni solamente al compimento dei 18 anni. Quindi serve attendere almeno il 25 febbraio, anche se Mino Raiola potrebbe prendersi qualche giorno in più per conoscere i volti dei futuri proprietari del Milan. Galliani poco tempo fa ha rivelato che l’agente intende aspettare il closing, la cui scadenza è fissata al 3 marzo, per poi discutere il rinnovo di Gigio.

Intanto sono stati avviati i contatti con Suso e la trattativa è a buon punto. Lo spagnolo dovrebbe avere uno stipendio in linea con quello di Bonaventura e una scadenza al 30 giugno 2021. L’ex Liverpool verrà blindato anche per respingere le sirene dall’estero, visto che il suo rendimento stagionale non è passato inosservato. L’accordo sembra comunque vicino e il prossimo a rinnovare, dopo Jack, può essere proprio lui.

Più spinosi i casi riguardanti Mattia De Sciglio e Gabriel Paletta, entrambi in scadenza nel 2018. Per il terzino i discorsi inerenti il rinnovo non sono cominciati. Ma Sino-Europe Sports vuole trattenere il giocatore e punta a blindare anche lui nel 2017.  Per quanto riguarda il difensore centrale italo-argentino, i cinesi hanno frenato ogni trattativa perché non ritengono una priorità al momento prolungare il contratto di un giocatore che compirà 31 anni a febbraio. Neanche la situazione di M’Baye Niang (2019) è ora considerata prioritaria.

C’è poi Alessio Romagnoli, già finito nel mirino del Chelsea in estate e che può tornare nuovamente in orbita Blues. Secondo il Corriere dello Sport anche per lui presto si dovrebbe parlare di rinnovo e ieri sono già emerse voci in questa direzione. L’ex Roma percepisce 2 milioni annui già ora e ci sarà un adeguamento con prolungamento. Infine c’è Manuel Locatelli, con scadenza 2020, che potrebbe essere ulteriormente blindato con un nuovo contratto.

 

Redazione MilanLive.it